lunedì 15 settembre 2014

Tra i pascoli e i laghi dell' Alpe Devero, in un angolo incontaminato di Natura

Tra i pascoli e i laghi dell' Alpe Devero, in un angolo incontaminato di Natura


Per la meta che vi proponiamo oggi ci siamo affidati all'esperienza professionale di Escursionisti Curiosi, un portale che raccoglie gli itinerari e le proposte di professionisti dell'escursionismo e della conduzione di gruppi. Abbiamo chiesto loro di consigliarci una meta che ci potesse affascinare, che fosse adatta a noi, alla nostra esigenza di romanticismo, ed al nostro (ahimè!!) non eccellente livello di preparazione atletica. Ciò che ne è derivato è una proposta particolare e di sicura suggestione: una romantica escursione tra i romantici paesaggi dell'Alpe Devero. 



Tra ampi pascoli e laghi alpini dalle acque cristalline potrete assaporare l'atmosfera rilassante di un luogo dalla natura incontaminata, lontano dal caos cittadino e dal turismo di massa. Incastonato tra le vette delle Alpi Lepontine, all'estremo Nord del Piemonte e nella splendida Val d'Ossola, l'Alpe Devero è un gioiello di rara bellezza, raggiungibile unicamente a piedi, isitutito Parco Naturale negli anni '90 per poter preservare la purezza dell'ambiente alpino che esso ospita.
Le passeggiate e gli itinerari possibili, tutti ben segnalati, sono molteplici,  e alcuni di essi alla portata davvero di tutti, poichè si snodano in un'alternarsi di splendidi laghi, pascoli e dolci dossi ricoperti da fitti lariceti, raggiungendo piccoli centri abitati dall'aspetto suggestivo perchè caratterizzati dall'insolita fusione tra la pietra, tipica dell'architettura ossolana, ed il legno, che caratterizza invece la comunità Walser, una antica popolazione di origine germanica che si è stabilita proprio in queste zone.


Raggiungete il lago di Devero e ammirate gli splendidi scorci paesaggistici che vi regala e, percorrendone il perimetro, spingetevi sino al lago di Pianboglio. Camminate con calma e gustatevi ogni passo, lasciando che sia la vista, più che le gambe, a guidare i vostri passi! Ogni tanto fermatevi e, se siete fortunati, preparatevi al simpatico incontro con una delle tante marmotte che vivono in questi luoghi.
Se l'indomani avete ancora energia nelle gambe e voglia di paesaggi indimenticabili, non potete non dedicare una visita ai vicini Orridi di Uriezzo, per ammirare il lavoro di erosione compiuto dal fiume Toce e dalle acque dell' omonimo ghiacciaio che occupava questa zona. Camminerete nei canali lasciati appunto dalle acque dei ghiacciai, lungo profonde gole scavate nelle rocce in un lavoro millenario che ha portato alla creazione di una scenario di fascino assoluto, che vi lascerà davvero senza fiato.


Il nostro consiglio? Scegliete un tranquillo weekend di fine Settembre o di Ottobre e dedicatelo ad un vero e proprio tuffo nella natura, per lasciarvi ricaricare dalla pace dei monti e da panorami che vi lasceranno stupefatti. I colori dell'autunno saranno un contrasto perfetto con il blu delle acque dei laghi e (ve lo auguriamo sinceramente!) con l'azzurro del cielo!
Per la cena e la notte prenotate a Casa Fontana, un piccolo albergo dalla caratteristica struttura in legno che, come noi, troverete davvero splendido! Anche questa, come la sistemazione che vi abbiamo consigliato nel nostro post su Rocca Calascio, racconta la storia di un innamoramento per la magia di questo luogo incantevole, tale da convincere gli attuali proprietari dell'albergo ad un radicale cambio di vita. Ricordatevi di prenotare in anticipo però, la struttura è bellissima ed ha solo cinque camere!

Ammirare il sole mentre cala dietro le cime dei monti, seguire il profilo delle sagome degli alberi illuminate dal chiarore della luna, ascoltare il fruscio del vento, magari abbracciati davanti ad un caminetto acceso, sarà sicuramente un modo romantico di trascorrere la fine di una splendida giornata all'aria aperta e un ottimo preludio alla notte che sopraggiunge.


Come arrivare:
L'Alpe Devero dista  circa 150 Km da Milano, 250 Km da Genova, 200 Km da Torino.
In auto, si raggiunge da sud seguendo l’autostrada A26 (Volti-Gravellona Toce) sino a Gravellona. Quindi si prosegue seguendo la statale 36 del Sempione, passando Domodossola, sino all'uscita per Crodo. Si esce quindi dalla statale, seguendo per Baceno/Val Formazza, e, arrivati nel centro di Baceno, si prende la strada comunale che sale a Devero.
Vi ricordiamo che l'accesso all'Alpe è proibito alle auto private, che vanno pertanto lasciate nel parcheggio a pagamento sottostante.
Se non avete voglia o non potete viaggiare in macchina potete raggiungere l'Alpe Devero anche in treno, o meglio, raggiungendo in treno la città di Domodossola e, da qui, usufruire di pullman di linea sino a Baceno e di una navetta che da Baceno porta direttamente al parcheggio dell'Alpe Devero.

Se la montagna, i suoi splendidi paesaggi, il contatto diretto con la natura più vera, sono la tua passione ti consigliamo di leggere anche le altre nostre proposte:
BormioRocca Calascio







Condividi!

Come nasce questo blog!

Romantico Weekend nasce a luglio 2014 come progetto editoriale social di cinque professionisti iscritti al Master in Marketing e Comunicazione Digitale de Il Sole 24 Ore . Claudia Gallini, Edoardo Bellio, Luca Busetto, Maneula Spoto e Valentina De Giorgi sono le firme di questo blog dedicato a tutti coloro che amano viaggiare e conoscere le bellezze dell’Italia in chiave romantica.